Seleziona una pagina




Anche oggi guardando il Tg sono rimasto colpito da notizie drammatiche che al centro avevano proprio il non rispetto della cosa che amo di più e a cui dedico la mia vita, sia privata che professionale; quindi mi sento di affrontare anche in questo mio piccolo spazio un argomento molto delicato: la violenza sui bambini. Ogni giorno I media ci mostrano immagini di tragici avvenimenti e di violenza che arrivano da ogni parte del mondo. Purtroppo come sappiamo le guerre e la violenza in molti Paesi non risparmia nessuno, ma quando vediamo bambini che sono anime innocenti, pieni di ferite che sia a causa dei combattimenti o di maltrattamenti talvolta nell’ambito della loro stessa famiglia, sicuramente tutto ciò porta nei nostri cuori un indignazione e uno sgomento tali che ci verrebbe voglia di fare giustizia da soli.

La violenza sui bambini è una piaga sociale molto grave.

I casi sono di diverso tipo e i motivi scatenanti sono spesso incomprensibili. Purtroppo la violenza sui bambini è all’ordine del giorno ed è un fatto che in Italia spesso la giustizia è latitante o comunque non abbastanza severa come la gravità di questi casi richiederebbe, anche di fronte a delitti con prove schiaccianti, comunemente la condanna si riduce a qualche anno di carcere (se va bene) con tanto di riduzione della pena per ignoti cavilli, leggi e leggine, se non addirittura agli arresti domiciliari provocando sdegno e rabbia in chi si trova impotente a guardare.

Purtroppo sovente la violenza sui bambini arriva proprio dall’ambiente che dovrebbe garantire loro amore e protezione: la Famiglia.

Situazioni problematiche legate all’ambito domestico quotidiano quali possono essere la depressione, i disagi psicologici e le malattie mentali, le dipendenze da sostanze possono colpire inarrestabilmente e con esiti catastrofici la mente di una mamma o di un papà portandoli a compiere gesti inconsulti che ormai ogni giorno la cronaca ci racconta con ricchezza di particolari.

la violenza sui bambini

La violenza sui bambini è un problema che va contrastato soprattutto alla base,e chi sbaglia deve pagare, non dovrebbe esistere via di fuga legalmente riconosciuta, perché se la legge e le situazioni di violenza non si condannano in maniera esemplare è come permettere ad un delinquente di continuare ininterrottamente a fare ciò che ha fatto sino a quel momento, infliggendo cosi una seconda violenza al bambino o a chi ha subìto le percosse.

Il problema è molto ampio ed io mi limito solo a parlarne per invitare alla riflessione e alla consapevolezza della gravità, credo sia giusto condividere anche con le altre persone argomenti cosi caldi perché chiunque di noi potrebbe ritrovarsi ad affrontarlo anche in maniera indiretta. Per concludere il discorso credo sia utile che ognuno di noi rendendosi conto di questa realtà debba prendere in considerazione il fatto che il bambino non è un oggetto o un passatempo un individuo ma è l’essenza che rappresenta colui che un domani contribuirà a costruire con la sua vita un mondo migliore ( o almeno questo è ciò che ogni genitore si augura ).
Tutto ciò che è in nostro potere deve essere fatto, perché

la violenza sui bambini solo con l’insegnamento, la cultura l’educazione ed il rispetto altrui si può provare ad arginare,

ma in questo dobbiamo essere tutti partecipi nel proprio piccolo…. soltanto partendo da queste basi possiamo finalmente iniziare a costruire una società migliore a misura anche dei più piccoli.

La violenza sui bambini è un evento tragico da condannare e ognuno di noi potrebbe viverlo in prima persona! Sei d’accordo?


Uffolo
Iscriviti alla mia newsletter e scarica gratuitamente il mio EbooK per insegnare ai bambini le Lettere dell'Alfabeto attraverso il Gioco!

Privacy: (visualizza privacy policy)