Seleziona una pagina




Come molti di noi sanno il disegno infantile è un linguaggio che il bambino usa in maniera spontanea per comunicare con gli adulti. Nella maggior parte delle volte è proprio attraverso il disegno che l’adulto può verificare lo stato d’animo del bimbo e riconoscerne eventuali anomalie di tipo affettivo, sociale o intellettiva, in quanto offre una descrizione parziale del proprio stato interiore attraverso l’immagine laddove il linguaggio e il vocabolario del bambino è ancora troppo limitato per permettergli l’espressione di ciò che prova.

Il disegno infantile può rivelare molte sfaccettature,

ma ciò che conta per mettere un bambino a proprio agio è la condivisione delle sue creazioni possibilmente evitando di correggere o criticare il suo operato, al contrario è opportuno incoraggiarlo per fargli sentire calore e affetto, che lo renderanno molto più stimolato e gratificato rafforzandone l’autostima.
Alcuni studi di tipo psicologico hanno analizzato in maniera approfondita questo argomento, dunque non essendo materia di mia competenza, posso solo limitarmi a parlarne cercando di offrire ulteriori spunti da condividere con chi è genitore o con chi ogni giorno lavora e segue i bambini.

Il disegno infantile quando sembra presentare una problematica, la si può comprendere anche dalla prevalenza di un determinato tipo di colore ( il “nero” per esempio può indicare paura), oppure disegni ripetuti molte volte senza parti del corpo o degli occhi potrebbero significare un disagio interiore. Quando invece il bambino si diverte a disegnare la propria famiglia e mette al primo posto un genitore potrebbe indicare una particolare attenzione in più per quella persona, rispetto agli altri componenti familiari.

il disegno infantile

Quando invece disegna se stesso in un angolo buio quasi nascosto dal resto può indicare scarsa fiducia in se stesso, il disegno infantile dunque a volte risulta essere più complesso di quanto si pensi, perché raccontare e analizzare nella maniera più credibile ciò che un bambino ha immaginato nella sua mente e le motivazioni che lo hanno spinto a farlo non sempre risulta di facile comprensione. La maggior parte dei genitori sa bene che i loro bimbi hanno la tendenza a riprodurre comportamenti molto spesso imitando ciò che vedono. L’esempio più evidente è l’emulazione dei loro beniamini dei cartoni animati,

mentre il disegno infantile ancora oggi rappresenta il momento in cui il bambino comincia a costruire

indicando gradualmente la propria personalità in totale libertà .
Guardo i lavoretti della mia bambina di soli 4 anni, la quale ama moltissimo prendere fogli e con il pennarello iniziare a colorare realizzando segni verticali e orizzontali appiccicati che vanno a formare una grande macchia di colore che spesso essendo troppo calcata dalla pressione della punta del pennarello e dal controllo della mano non ancora stabile per la giovanissima età tende a bucare. Tutto ciò mi diverte, perché quando osservo i miei bambini al lavoro imparo a conoscerli meglio riscoprendo insieme a loro il piacere di disegnare e di liberare la mia mente dai problemi quotidiani, pensando solo a svagarmi. Il disegno infantile è un argomento di grande interesse che ci riguarda tutti perché attraverso di esso i nostri figli ci parlano, ci raccontano di loro stessi, ci esprimono il loro amore, non a caso il loro primo regalo è sempre “un dipinto” che noi appendiamo orgogliosamente a casa o in ufficio come la più inestimabile delle creazioni.

Per concludere il disegno infantile è un irrinunciabile mezzo di espressione e di comunicazione

che riempie le nostre vite e ci fa apprezzare quel meraviglioso mondo fatto dei colori e della magia dei nostri piccoli che non smette mai di stupirci.

Quanta importanza date ai disegni dei bambini per comprenderne meglio la psiche?


Uffolo
Iscriviti alla mia newsletter e scarica gratuitamente il mio EbooK per insegnare ai bambini le Lettere dell'Alfabeto attraverso il Gioco!

Privacy: (visualizza privacy policy)