Seleziona una pagina



Il termine giapponese “manga” significa immagini libere, divertenti, e fu stampato da un pittore giapponese dell’ottocento come titolo per una sua raccolta di disegni a carattere umoristico. L’attuale forma del fumetto giapponese come la conosciamo iniziò a definirsi nel 20°secolo e negli anni trenta nacque il primo fumetto interamente giapponese pubblicato da una rivista chiamata Shonen dal titolo “Norakuro” storia di un cane randagio creato da “Tagawa Suih”.

Nel dopoguerra il fumetto nipponico và a consolidarsi trovando una vera e propria unicità stilistica attraverso le opere del geniale fumettista Osamu Tezuka definito da molti il “padre dei manga” perché fu il primo a buttare giù le basi per la realizzazione dei disegni di personaggi dai grandi occhioni, caratteristica che ha reso celebre anche l’animazione giapponese in tutto il mondo, basandosi su cartoon americani dell’epoca( da cui prese spunto) come per esempio Betty Boop e Topolino. All’inizio degli anni sessanta fondò lo studio Mushi Production realizzando la prima serie anime della storia AstroBoy, che ottenne un successo senza eguali, rivoluzionando e influenzando per sempre il fumetto giapponese.

Per i giapponesi i manga oggi hanno un ruolo importante nella vita quotidiana: ogni giorno i lettori di manga sono milioni e dunque rappresenta parte integrante del costume e alla cultura. Disegnare manga è molto complesso per chi desidera avvicinarsi a questa forma d’arte, in quanto deve necessariamente accostarsi alla cultura e alla lingua Giapponese. I disegnatori di fumetti professionisti in Giappone si chiamano “Mangaka” e per diventare un vero mangaka occorre disegnare e conoscere i manga, ma non ci sono scorciatoie particolari, perché per imparare la vera arte fumettistica nipponica bisogna frequentare scuole giapponesi e addirittura università specializzate nel settore, molto avviate in questa industria e riconosciute a pieno titolo (cosa inimmaginabile in Italia dove una volta usciti dalle scuole di fumetto, la maggior parte dei disegnatori di nuova leva ha difficoltà a trovare anche i primi piccoli lavori, vive nella più totale precarietà e non esiste alcun riconoscimento).

disegnare e conoscere i manga

Diventare un mangaka è difficilissimo. Dalla testimonianza diretta di persone che conosco partite dall’Italia al Giappone per inseguire questo sogno ho appreso quanto sia complicato intraprenderne la strada perché nella sostanza i giapponesi cercano di proteggere la loro cultura e diffidano molto da stranieri intenzionati a fare questo tipo di carriera in un terreno di quasi totale loro competenza, in quanto la preparazione di cui dispongono per diventare dei veri mangaka (cioè artisti con la A maiuscola) è molto difficile a prescindere dal talento che si possiede per la totale immersione in una cultura così diversa.

Dunque disegnare e conoscere i manga è anche molto istruttivo perché tutto ciò che si può imparare da questo tipo di disegno accresce senz’altro la cultura di un illustratore. Per quanto riguarda la base di costruzione di un personaggio destinato ai manga è molto simile a quella che si utilizza per definire un movimento e la forma di un manichino nudo da vestire, ma la distinzione nella fase di delineamento dello stesso, assume poi un aspetto completamente diverso, ed è proprio qui che l’impronta nipponica del manga esce in tutta la sua potenza comunicativa e unica.

disegnare-e-conoscere-i-manga

Quindi se pensate di imparare a disegnare manga professionalmente non fatevi troppe illusioni e non pensiate che frequentando una scuola di fumetto manga in un paese che non sia il Giappone possa aprirvi le porte per conquistarlo. Se proprio sei convinto di voler fare il mangaka e vuoi seriamente pensarci studia il Giapponese e vai a proseguire gli studi là, contemporaneamente fornisciti di una nutrita documentazione e cerca di frequentare e trovare autori giapponesi veri disposti ad ascoltarti, forse in questo modo avrai molte più opportunità di fare qualcosa, e magari tu stesso diventare un divulgatore di cultura e disegno manga.

Per voi cosa rappresentano nella storia del fumetto mondiale i manga e i mangaka?


Uffolo
Iscriviti alla mia newsletter e scarica gratuitamente il mio EbooK per insegnare ai bambini le Lettere dell'Alfabeto attraverso il Gioco!
Nome:      Email:
Privacy: