Seleziona una pagina



Oggi voglio parlarvi delle attività scolastiche per bambini in quanto mi sembra un argomento molto interessante per confrontarsi sulle necessità e le idee per l’apprendimento dei bambini durante l’anno scolastico. Come da prassi la scuola primaria e materna organizzano annualmente visite guidate e gite per creare nuovi temi da trattare in classe, su cui i bambini hanno possibilità di focalizzare la loro attenzione per scoprire nuovi posti mai visitati prima, alla scoperta di fattorie, musei, aree naturali o aziende di produzione e quant’altro sia utile per apprendere all’insegna del divertimento.

Le attività scolastiche per bambini sono organizzate dalla scuola primaria e dell’infanzia per aiutarli nell’approccio di gruppo alle cose che ancora non si conoscono o di cui si sa molto poco per cercare di trasmettere loro la conoscenza e la passione per realtà più lontane dalla loro quotidianità, come ad esempio può essere l’approccio a un tipo di produzione o di lavoro artigianale di un tempo come potrebbe essere il mestiere del contadino, che a causa delle nuove leve non intenzionate più ad imparare e a portare avanti questo tipo di lavoro dalle antiche tradizioni, un pò alla volta si sta perdendo (proprio in questo modo i miei bambini hanno avuto la possibilità di imparare come si svolgeva il lavoro del contadino che iniziava il suo lavoro all’alba e finiva al tramonto, capire come si seminava per far crescere gli alberi da frutto, oppure cosa dare da mangiare agli animali da allevamento come mucche e capre per ottenere un ottimo latte…)

attività scolastiche per bambini

Altre attività scolastiche che trovo sempre interessanti per l’apprendimento sono soprattutto le visite ai musei archeologici di fossili e dinosauri, assolutamente immancabili, in quanto l’archeologia e la paleontologia sono tra gli argomenti di maggior efficacia, non c’è bambino che non rimanga stupefatto dallo scheletro di un dinosauro alto 6 metri, o non sia incuriosito da strumenti ritrovati e datati migliaia di anni fa, utilizzati dall’uomo primitivo per la caccia o per la cura del proprio corpo.

Le attività scolastiche devono innanzitutto preoccuparsi di trasmettere emozioni ai bambini perché l’efficacia nell’apprendimento nasce da questo primo passo, se l’emozione non c’è o se i bambini non sono stimolati nella maniera giusta il riscontro sarà negativo.
Certo è che gli insegnanti e le maestre quando sanno di dover organizzare incontri in un ambiente che non è il loro, dovranno valutare e scegliere una visita che possa mettere tutti a proprio agio, facendo affidamento anche a persone che dall’altra parte dovranno dimostrare la loro disponibilità, idee chiare sulle attività e le proposte in maniera da rendere partecipi i bambini che sono i maggiori fruitori di tutte queste iniziative pensate per il loro apprendimento.

Oltre a svolgere attività essenziali di questo tipo, fra le più importanti per la crescita e l’apprendimento rimangono senz’altro quelle basate sul gioco, soprattutto per i bambini in età prescolare, perché offrono infinite nozioni in cui il bambino può esprimere in totale libertà la sua natura. Come ho già ribadito in precedenti post, il gioco è cosi importante che se l’ambiente in cui si muove non offre opportunità stimolanti per accrescere la sua creatività personale avrà sicuramente più ristrettezze, in quanto creatività e apprendimento sono da sempre strettamente in relazione, poiché lo sforzo creativo produce apprendimento.

Secondo voi nelle attività per bambini la scuola funziona bene? O manca qualcosa?


Uffolo
Iscriviti alla mia newsletter e scarica gratuitamente il mio EbooK per insegnare ai bambini le Lettere dell'Alfabeto attraverso il Gioco!
Nome:      Email:
Privacy: