Meraviglie della natura

Quanti di noi cercano il tempo necessario per andare in vacanza e scappare dalla solita routine quotidiana? Beh sicuramente siamo in tanti a volerlo anche se purtroppo non è sempre possibile.
Oggi in generale viviamo una vita frenetica che ci costringe ad andare di corsa nell’attesa che arrivi il fatidico stacco per tornarsene a casa dai nostri bambini, mogli o mariti e rilassarci, liberare la mente da ogni pensiero, magari provando per un momento a chiudere gli occhi, sognando di immergersi nelle meraviglie della natura, immaginando di sentire i profumi delle stagioni del tepore che risveglia gli animali e fa germogliare piante e fiori.

Il nostro pianeta ci offre smisurate meraviglie della natura

offrendoci solo l’imbarazzo della scelta: montagne, foreste, boschi, laghi, mari, il cielo. L’Italia ad esempio come sappiamo è un vero e proprio gioiello di immensa e unica bellezza sia dal punto di vista naturale che da quello storico artistico senza eguali al mondo ( personalmente ho girato abbastanza sia all’estero che in Italia e le differenze devo dire che sono notevoli). Le meraviglie della natura che possiamo trovare a casa nostra, offrono paesaggi , panorami, scorci mozzafiato che solo qui si ha possibilità di vedere nella sua unicità.

meraviglie della naturaNaturalmente ogni Paese ha la propria tradizione e cultura, come per esempio i paesi asiatici, che in questo senso si distinguono molto dagli occidentali, anch’essi ricchi di un incredibile storia millenaria. Dunque il nostro pianeta rappresenta un vero museo a cielo aperto dove le meraviglie della natura diventano il protagonista indiscusso. Ed è per questo che dobbiamo imparare a rispettare ciò che ci circonda, perché solo così ne trarremo beneficio, noi e i nostri bambini che saranno i futuri guardiani nel preservare il pianeta. Riflettendoci, a parer mio, per quanti danni gli esseri umani potranno creare nel tempo alle meraviglie della natura attraverso l’inquinamento oppure lo sfruttamento illimitato alle risorse della terra, non sarà mai sufficiente a distruggerla. Se pensiamo alla storia dell’evoluzione e a tutto ciò che è già accaduto, gli unici a soccombere saremmo soltanto noi perché la Terra per sua natura stessa si rigenera.

Questo ci insegna che possiamo continuare ad ammirare le meraviglie della natura

e farne tesoro solo se ognuno di noi nel proprio piccolo inizia a contribuire al rispetto e nella consapevolezza che anche le cose che facciamo ogni giorno possono aiutare. Insegnamo ai nostri figli a rispettare l’ambiente sempre con i piccoli, ma allo stesso tempo, grandi accorgimenti mirati alla salvaguardia ambientale, che sia il posto in cui viviamo quotidianamente o che sia un luogo incontaminato (ad esempio educhiamoli a limitare gli sprechi, facciamo prendere loro l’abitudine alla raccolta differenziata, a prendersi cura del proprio parco evitando di sporcarlo..

Facciamo sì che s’innamorino di questa Terra e delle sue meraviglie della natura e ne diventino i paladini.

Dipende da noi stessi e soprattutto dai nostri piccoli far si che le meraviglie della natura possano continuare la loro sopravvivenza prendendosene cura ogni giorno e preoccupandoci di proteggerle e di mantenerle inalterate.
Se vuoi condividi questo articolo e dimmi il tuo pensiero ti aspetto!

Pubblicato in animali africani, animali della savana, disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, gioca e impara, mammiferi, mammiferi africani | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Crescere un bambino

Al giorno d’oggi e con i tempi che corrono, diventare genitori significa assumersi grandi responsabilità in quanto crescere un bambino non è un compito così facile da svolgere. Spesso mamma e papà hanno poco tempo da dedicare ai propri figli a causa di una vita frenetica fatta di lavoro e di mille distrazioni, che molte volte non concede abbastanza tempo per poterseli godere a pieno. Nel nostro Paese e non solo, come tutti sappiamo si sta attraversando un periodo di enorme difficoltà economica e lavorativa che riguarda la maggior parte di noi.

Con questi presupposti mettere al mondo e far crescere un bambino oggi è diventato quasi un lusso per pochi,

e pensare che tutto ciò dovrebbe semplicemente rappresentare nella vita di ognuno di noi un traguardo speciale, come unico il momento in cui vediamo nascere un bimbo che per la prima volta possiamo prendere in braccio, toccare, baciare, come mai la vita ci ha regalato e concesso prima. Dunque crescere un bambino è un percorso che va fatto con la complicità di tutti e due i genitori per creare intorno un ambiente stimolante fatto di giochi, attività ricreativa, disegni, senza mai dimenticarci di mettere al centro della sua formazione l’amore e l’affetto.

crescere un bambinoLe esigenze del bambino durante la crescita cambiano, quindi gli orari dei pasti non rimangono più gli stessi ed ecco che siamo tenuti a rispettarli senza acquisire minuti di ritardo se non ci si vuole imbattere in un piagnisteo che una volta entrato nel tuo cervello ti rimbomba come un martello penumatico fino a che non arriva l’ora di andare a letto e trovare finalmente la pace del sonno. Cosi crescere un bambino arzillo e intenzionato a giocare anche nelle ore notturne, oltre che responsabilità porta con sé una disperazione da mancanza di riposo, che dopo ore e ore di lavoro giornaliero tutti avremmo il piacere e il merito di avere, ma ovviamente il pargolo non tace, ne acconsente, quindi diventano affari nostri, perchè è come se lui ti dicesse: cari papà e mamma mi avete voluto? Mi avete cercato? E ora pedalate la bicicletta!

Beh ! mi son detto,

crescere un bambino a parte tutto questo resta comunque un periodo di vita senza eguali

perché contribuisce a renderci più responsabili e maturi quindi è un insegnamento per imparare ad affrontare le difficoltà della vita con più decisione senza tirarsi indietro perchè i nostri figli ci danno la forza per non arrenderci mai, nemmeno nei momenti più difficili. Come si può non amare una creatura innocente come un bambino? Io penso che crescere un bambino ti aiuta ad aprire gli occhi e a guardare il mondo diversamente, chi non ha figli secondo me non è assolutamente in grado di comprendere e spiegare questo, perché finchè non si mettono al mondo non si può capire. Ed io nel mio piccolo ci provo, perché i bambini sono il mio mondo e il mio pubblico di riferimento sia dentro che fuori dalla mia professione. Riferendomi alla mia esperienza personale di genitore posso dire che

crescere un bambino porta in conclusione un cambiamento di vita unico

proprio perché ti insegna a scoprire attraverso il tuo rapporto con lui dei momenti che non potrai mai dimenticare, e che ti attraverseranno l’anima per restare dentro di te per sempre.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con i tuoi amici e dimmi il tuo pensiero!

Pubblicato in album-giochi, animali africani, animali della savana, disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, fumetti, gioca e impara, giochi, mammiferi, mammiferi africani | Contrassegnato , , , , , , | Lascia un commento

Disegnare e colorare animali

Cari amici desidero parlare di un tema che mi sta molto a cuore, imparare a disegnare e colorare animali. Innanzitutto una cosa fondamentale, è pensare quale tipo di animale vogliamo raffigurare, perché come spesso ho spiegato nei precedenti post, è utile prima documentarsi per non limitare la propria idea della rappresentazione di un immagine improvvisando 4 segni a matita senza sapere cosa vogliamo realmente comunicare attraverso il disegno. Più la nostra mente viene allenata e stimolata dall’esterno più il nostro disegno potrà acquisire maggiore credibilità, naturalmente questo dettaglio è un ulteriore indicazione non una regola, in quanto

ognuno di noi può disegnare e colorare animali come più attinente alle proprie esigenze e capacità.

Gli animali per i bambini sono personaggi molto divertenti perché spesso vengono raffigurati e adattati nei cartoni animati e nei fumetti come simpatici amici con cui giocare e creare situazioni avventurose basate sull’amicizia e la comicità, con sfumature che dipingono un mondo tutto colorato dove i bambini possono sognare e immedesimarsi nei loro beniamini cinematografici. Aiutare i bambini a disegnare e colorare animali è senz’altro un attività dal punto di vista dell’apprendimento molto istruttiva perché il bambino può divertirsi a capire di quale animale si sta parlando, cercare il tipo di colore che meglio si adatta prendendo spunto da una foto vera che lo aiuterà a capire forma e i lineamenti, distinguendo l’espressione degli occhi feroci oppure dolci di un animale che lo osserva, possono diventare per lui una forma di apprendimento molto efficace nella sua formazione.

disegnare e colorare animali

Quando vogliamo disegnare e colorare animali ognuno di noi ha delle preferenze, per esempio al mio bambino di 8 anni piacciono molto gli animali feroci perché li trova affascinanti e quando vede spuntare unghie o denti aguzzi come quelli di un leone o di una tigre, mi dice sempre “ Papà guarda! Guarda che denti! Guarda che unghie! Guarda che occhi!” E sempre con questo guarda anch’io arrivo alla sera con il torcicollo, perché ha la mania di prendere e girarmi la testa verso la tv come se fossi uno dei suoi Transformers snodabili con componenti che si possono staccare e riattaccare (solo che in questo caso la testa è la mia, e non certo quella dei suoi bambolotti robotici! )

L’ambiente ideale e stimolante per disegnare e colorare animali per bambini a parer mio è sicuramente la scuola

da un punto di vista didattico, ma non solo, perché anche attività all’aperto e possibilmente a contatto con la natura possono trasmettere ad un bambino un approccio molto più stimolante nella creazione di un disegno perché si possono ammirare paesaggi reali, animali o cose che all’interno di una scuola non ci sono.
Resta comunque importante la partecipazione e la condivisione di tutti i bambini con il supporto della maestra o dell’insegnate necessario allo sviluppo del progetto scolastico che permette di interagire l’uno con l’altro cosi che vi sia una comunicazione più solida e concreta che renda più piacevole e senza annoiare il trascorrere delle ore.

Un consiglio che voglio dare per poter disegnare e colorare animali divertenti,

è di fare riferimento e stampare alcuni modelli in “stile cartoon” perché hanno un impatto visivo sul bambino immediato e lo invogliano a colorare e ridisegnare la figura molte volte e come più gli piace. Infatti lo stile dei personaggi da cartone animato appare molto lineare e la composizione chiara e pulita quindi ci si può divertire a seguire lo stesso stile di disegno con le proprie capacità, perché disegnare e colorare animali rimane uno degli argomenti preferiti che si possono proporre in mille modi diversi in quanto ciò che accomuna i bambini alla fine è il piacere di giocare insieme e di imparare cose nuove attraverso la condivisione di tutti.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo e lasciami il tuo commento!

Pubblicato in album-giochi, animali africani, animali della savana, disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, fumetti, gioca e impara, giochi, mammiferi, mammiferi africani | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Il disegno infantile

Come molti di noi sanno il disegno infantile è un linguaggio che il bambino usa in maniera spontanea per comunicare con gli adulti. Nella maggior parte delle volte è proprio attraverso il disegno che l’adulto può verificare lo stato d’animo del bimbo e riconoscerne eventuali anomalie di tipo affettivo, sociale o intellettiva, in quanto offre una descrizione parziale del proprio stato interiore attraverso l’immagine laddove il linguaggio e il vocabolario del bambino è ancora troppo limitato per permettergli l’espressione di ciò che prova.

Il disegno infantile può rivelare molte sfaccettature,

ma ciò che conta per mettere un bambino a proprio agio è la condivisione delle sue creazioni possibilmente evitando di correggere o criticare il suo operato, al contrario è opportuno incoraggiarlo per fargli sentire calore e affetto, che lo renderanno molto più stimolato e gratificato rafforzandone l’autostima.
Alcuni studi di tipo psicologico hanno analizzato in maniera approfondita questo argomento, dunque non essendo materia di mia competenza, posso solo limitarmi a parlarne cercando di offrire ulteriori spunti da condividere con chi è genitore o con chi ogni giorno lavora e segue i bambini.

Il disegno infantile quando sembra presentare una problematica, la si può comprendere anche dalla prevalenza di un determinato tipo di colore ( il “nero” per esempio può indicare paura), oppure disegni ripetuti molte volte senza parti del corpo o degli occhi potrebbero significare un disagio interiore. Quando invece il bambino si diverte a disegnare la propria famiglia e mette al primo posto un genitore potrebbe indicare una particolare attenzione in più per quella persona, rispetto agli altri componenti familiari.

il disegno infantileQuando invece disegna se stesso in un angolo buio quasi nascosto dal resto può indicare scarsa fiducia in se stesso, il disegno infantile dunque a volte risulta essere più complesso di quanto si pensi, perché raccontare e analizzare nella maniera più credibile ciò che un bambino ha immaginato nella sua mente e le motivazioni che lo hanno spinto a farlo non sempre risulta di facile comprensione. La maggior parte dei genitori sa bene che i loro bimbi hanno la tendenza a riprodurre comportamenti molto spesso imitando ciò che vedono. L’esempio più evidente è l’emulazione dei loro beniamini dei cartoni animati,

mentre il disegno infantile ancora oggi rappresenta il momento in cui il bambino comincia a costruire

indicando gradualmente la propria personalità in totale libertà .
Guardo i lavoretti della mia bambina di soli 4 anni, la quale ama moltissimo prendere fogli e con il pennarello iniziare a colorare realizzando segni verticali e orizzontali appiccicati che vanno a formare una grande macchia di colore che spesso essendo troppo calcata dalla pressione della punta del pennarello e dal controllo della mano non ancora stabile per la giovanissima età tende a bucare. Tutto ciò mi diverte, perché quando osservo i miei bambini al lavoro imparo a conoscerli meglio riscoprendo insieme a loro il piacere di disegnare e di liberare la mia mente dai problemi quotidiani, pensando solo a svagarmi. Il disegno infantile è un argomento di grande interesse che ci riguarda tutti perché attraverso di esso i nostri figli ci parlano, ci raccontano di loro stessi, ci esprimono il loro amore, non a caso il loro primo regalo è sempre “un dipinto” che noi appendiamo orgogliosamente a casa o in ufficio come la più inestimabile delle creazioni.

Per concludere il disegno infantile è un irrinunciabile mezzo di espressione e di comunicazione

che riempie le nostre vite e ci fa apprezzare quel meraviglioso mondo fatto dei colori e della magia dei nostri piccoli che non smette mai di stupirci.
Se hai trovato interessante questo post condividilo e lasciami un tuo commento!

Pubblicato in disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, gioca e impara, giochi | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Stimolare la fantasia dei bambini

Oggi essere un cartoonist rappresenta una grande opportunità per contribuire a stimolare la fantasia dei bambini attraverso il disegno e la lettura di avvincenti storie a fumetti e di fiabe sempre più moderne, ricche di colori sgargianti che invogliano a sfogliare l’intero libro, pagina dopo pagina senza sosta.

Infatti dalle statistiche di vendita degli ultimi anni emerge che i libri illustrati dedicati all’infanzia e ai ragazzi hanno alzato le percentuali di vendita soprattutto nell’editoria online che oggi rappresenta una grande fetta di mercato e di business. Io sono papà di due splendidi bambini e molto spesso loro diventano la mia prima fonte di ispirazione, perché osservandoli nei comportamenti e nel momento del gioco mi aiuta a capire cosa maggiormente cattura la loro attenzione, ed è proprio per questo motivo che stimolare la fantasia dei bambini diventa per me un compito in classe per tirar fuori nuove idee per creare personaggi storie avvincenti che non siano mai noiose.

Stimolare la fantasia dei bambini significa essere in grado di trasmettere nella mente e nei pensieri attività di primaria importanza

come il gioco e il disegno, che sviluppano le facoltà intellettuali e manuali che accompagneranno il bambino nella crescita e nei rapporti con gli altri. Dunque realizzare e produrre immagini pensate per i più piccoli, oltre che un lavoro è anche una bella sfida, perché è sempre necessario ricordarsi della fascia di età a cui ci si sta rivolgendo, quindi è d’obbligo cercare di divertirsi e di affrontare questo tipo di lavoro con il giusto spirito, anche nei momenti di scarsa produttività o di calo della concentrazione. Qualche volta per stimolare la fantasia dei bambini e dei miei figli cerco di ricavarmi piccoli spazi per giocare con loro nel mio ufficio di casa, dove spesso vengono a vedere come sta proseguendo la mia attività giornaliera, a quel punto per ragioni di tutela sono costretto ad avere persino gli occhi dietro la schiena, per evitare di ritrovarmi libretti, fogli, pavimento, sedie, computer e scrivania imbrattati da penne, pennarelli, pennellini tinti di colori a tempera variegati, e ogni tipo di merendina farcita al cioccolato pronta per essere infilata di nascosto dentro le tasche dei pantaloni.

stimolare la fantasia dei bambini

Quindi per esperienza diretta consiglio di stimolare la fantasia dei bambini disegnando insieme a loro

possibilmente solo su fogli di carta, perchè le pareti di casa non devono prendere il posto dei fogli altrimenti anche i genitori si ritroveranno a fare gli imbianchini 7 giorni su 7.
Oggi le possibilità per stimolare la fantasia dei bambini sono molte, ad esempio gli strumenti tecnologici come tablet e smartphone sono diventati una vera e propria attrazione che non appartiene più solo agli adulti, ma anche ai più piccoli, in quanto le App dei videogiochi diventano una valida alternativa alla noia o alla televisione. E’ utile ricordare che quando i bambini fra le mani si ritrovano strumenti come questo per trascorrere qualche ora all’insegna del divertimento un genitore dovrebbe essere sempre presente per evitare che il proprio bambino passi troppe ore isolato da tutto il resto.

Stimolare la fantasia dei bambini è un dovere,

perché nella fase della crescita il loro cervello deve svilupparsi e ha bisogno di ricevere stimoli positivi dall’esterno, perciò la responsabilità di una buona educazione, di spensieratezza, sia a scuola che con gli amici, spetta prima di tutto alla famiglia. Stimolare la fantasia dei bambini vuol dire condividere con loro i nostri sogni, le nostre debolezze, senza mai dimenticarci che quel bambino a cui diamo una carezza e un abbraccio sarà colui che prenderà il nostro posto per continuare a far girare la ruota della vita.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo con i tuoi amici e fammi sapere cosa ne pensi !

Pubblicato in album-giochi, disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, gioca e impara, giochi | Lascia un commento

Disegni da colorare per bambini

Sono in arrivo novità da uffolo! Primo fra tutti disegni da colorare per bambini. Da tempo sto cercando di proporre nuovi progetti che possano coinvolgere i bambini della scuola primaria e dell’infanzia proponendo alle maestre di inserire nel proprio programma scolastico, disegni in bianco e nero appositamente studiati per aiutare i bambini a conoscere gli animali, i pesci, i personaggi delle favole ecc.. cosi che possano divertirsi a colorare, e nello stesso tempo imparare a distinguerne la forma.

I disegni da colorare per bambini nel blog non vengono proposti senza una valutazione accurata,

ma al contrario per lo sviluppo dei disegni vengono presi a modello varie razze cercando di diversificarle e di rappresentarle come realmente sono aggiungendoci un po di stile cartoon per renderli più simpatici e adatti al mio target. I passaggi che occorrono per raggiungere un buon risultato di solito sono 4.

1 documentarsi su internet e fotografie di animali veri
2 scegliere quale tipo di immagine potrebbe meglio adattarsi allo scopo
3 iniziare ad abbozzare il disegno a matita e quando la matita è soddisfacente passare alla fase 4 del ripasso a china, creando contorni abbastanza grossi e puliti per dar modo ai bambini di distinguere bene l’intera figura colorandola con maggior precisione senza uscire troppo dai bordi.

I disegni da colorare per bambini non sono affatto semplici da realizzare. Ho notato che nella maggior parte dei siti dedicati a questo genere di progetti risultano molto scadenti, per il fatto che ci si dimentica sempre dell’originalità e perché non ci si degna minimamente di preparare un disegno “istruttivo” ma semplicemente di buttare dentro immagini copiate o rubate da chissà dove solo per ottenere maggior traffico con il rischio della violazione del copyright. Io ho deciso invece di fare riferimento all’illustrazione originale essendo in grado di creare, valutare e deciderne il risultato finale puntando sempre alla buona qualità, perché i

disegni da colorare per bambini richiedono impegno,

fantasia e dedizione solo cosi si possono realizzare contenuti di utilità. Ciò che nei disegni da colorare per bambini manca è un riferimento per il colore, infatti per ora non viene da me considerato come un obbligo perché preferisco che i bambini abbiano la libertà di scegliere quale colore utilizzare senza preoccuparsi troppo se è giusto o sbagliato, perché gia il fatto di specificare nelle immagini di ciascun file il nome dell’animale e la forma possono sicuramente aiutare un bambino a capire come sono fatti un ippopotamo e una gazzella.

disegni da colorare per bambiniA breve saranno pronti disegni da colorare per bambini anche in formato PDF per potersi scaricare centinaia di disegni

gratuitamente e senza la filigrana ( il marchio di uffolo) sopra. In lavorazione attualmente ci sono schede di didattica, nuovi PDF e schede a tema per materie come scienza, matematica, italiano, lingua inglese, astronomia, le stagioni, la raccolta differenziata, tavole a fumetti autoconclusive e molto altro. La quantità programmata di disegni da colorare per bambini è prevista in diverse migliaia dunque mi auguro di trovare più partecipazione da parte delle scuole ma anche delle famiglie che invito a visitare costantemente il blog. A presto!

Se questo articolo ti è piaciuto condividilo e fammi sapere il tuo pensiero!

Pubblicato in animali africani, animali della savana, disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, gioca e impara, mammiferi africani | Contrassegnato , | Lascia un commento

La magia dei cartoni animati

Negli ultimi 30 anni il cinema d’animazione si è evoluto attraverso la computer grafica permettendo agli artisti il raggiungimento di livelli grafici cosi elevati come mai si era visto prima. Film d’animazione immortali come Fantasia, Biancaneve e i sette nani, Bambi e molti altri prodotti dalla Walt Disney, non disponevano di supporto grafico come i moderni pc, ma il genio creativo e i pochi mezzi tecnologici del tempo fecero ugualmente la differenza.

Regalando al mondo l’arte e la magia dei cartoni animati che cambiarono per sempre la storia del cinema.

Il papà dell’intrattenimento creativo che posò la prima pietra per fondare la più grande società al mondo fu sicuramente Walt Disney. Esso rappresenta la Bibbia per chi come me fa questo lavoro, perché è stato lui a gettare le prime basi, iniziando a sperimentare la magia dei cartoni animati in un garage con una vecchia cinepresa.

la magia dei cartoni animati
Non posso non nominare coloro che insieme a Disney furono probabilmente tra i più grandi geni di tutti i tempi, per la creazione dei personaggi che tutti conosciamo, il primo fu Ub Iwerks creatore di Topolino con cui Disney inizialmente fondò una società , Hugh Harman produttore cinematografico,  regista e animatore che insieme a Rudolf Ising fondò gli studi di animazione della Warner Bros e Metro-Goldwin-Mayer,  Friz Freleng altro mostro sacro, regista e produttore che contribui’ allo sviluppo di personaggi Warner vincendo una valanga di Oscar e premi di ogni tipo, portando la Warner Bros all’apice della sua grandezza.

Tutti questi grandi autori hanno introdotto indelebilmente la magia dei cartoni animati per far sognare grandi e piccoli

regalando al pubblico momenti indimenticabili.
Ma la magia dei cartoni animati per quanto riguarda il mio lavoro, anche se destinato principalmente all’illustrazione e al fumetto rimane comunque una palestra di esempio, perché ti stimola a raggiungere un risultato, disegnando continuamente, e tirando fuori nuove idee, abbozzare e gettare nel cestino palle di carta quando non si è soddisfatti del proprio risultato, per poi ricominciare e riprovare per mesi, anni, finchè non raggiungiamo i nostri obiettivi. La magia dei cartoni animati è determinata proprio dalla continua ricerca, dal duro lavoro che c’è dietro ogni sequenza. Molte persone non sanno che un film d’animazione di 30 minuti può contenere anche migliaia e migliaia di disegni, dunque fa capire l’imponente mole di lavoro e il numero di artisti che occorrono per realizzarlo. Io stesso ho avuto modo di fare un po d’esperienza in questo settore, per capire come funzionava, e la cosa che mi preme sottolineare è che qui non conta tanto il talento individuale, ma il talento di squadra, perché la magia dei cartoni animati prende forma proprio grazie alle idee e al contributo di più persone che ne fanno parte.

Utile da sapere per chi si avvicina all’animazione è che quando si iniziano a studiare i personaggi oltre a fare innumerevoli bozze di prova per individuarne le caratteristiche, è fondamentale la sintesi grafica. Si intende la semplicità nella costruzione della figura avendo l’accortezza di semplificare gli indumenti che indossa senza mettere troppi dettagli che poi diventerebbero un ostacolo in più per chi va a fare l’animazione.

La magia dei cartoni animati non è la stessa che può suscitare un fumetto,

perché le differenze e il tipo di lavoro da svolgere sono molto diversi. Ma una cosa che sicuramente li accumuna è l’ingegno, che a volte permette a questi due tipi di arte di andare a braccetto , trasformando un fumetto in un cartone animato e viceversa.

Se ti è piaciuto questo articolo condividilo e fammi sapere cosa ne pensi!

Pubblicato in album-giochi, disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, fumetti, gioca e impara, giochi | Contrassegnato , , , , | Lascia un commento

Imparare a disegnare loghi

In questi ultimi mesi, come altri colleghi, sto cominciando lo studio e la sperimentazione per imparare a disegnare loghi. Con i tempi che corrono, per chi come me si è quasi sempre occupato di immagini, illustrazioni, fumetti, disegni per bambini, oggi si ritrova costretto per necessità di mercato ad estendere la propria professione a questo settore anche se la concorrenza è molto alta. Ci sono, infatti, aziende, agenzie e studi pubblicitari di grafica che propongono le loro idee da ogni parte del mondo portando nel settore del web design livelli di qualità molto elevati.

Ogni giorno per imparare a disegnare loghi si sfornano nuovi stili

puntando all’originalità in cui è molto difficile trovare una collocazione precisa per distinguersi dagli altri, in quanto ogni artista equivale ad un piccolo granello di sabbia messo accanto ad altri milioni di granelli che come lui vanno a comporre immense distese in quello che è l’Universo del Design. Per imparare a disegnare loghi non basta solo l’abilità artistica, anzi, potrà sembrare assurdo per molti, ma risulta addirittura meno importante, perché ciò che fa la differenza è l’idea.

imparare a disegnare loghiQuindi imparare a disegnare loghi comporta un notevole dispendio di energie e di ricerca per trovare un marchio che esprima a pieno un identità aziendale o il raggiungimento soddisfacente di una propria idea di marchio, che sia in linea con ciò che il cliente cerca. Nella mia carriera professionale ho disegnato e avuto possibilità di creare soprattutto progetti indirizzati ai bambini ma con l’avvento delle nuove tecnologie oggi le possibilità sono cresciute e vanno di pari passo con la concorrenza.
Per imparare a disegnare loghi si comincia dalla lettura della descrizione di riferimento del tema scelto dal cliente, su cui il logo dovrà essere costruito, partendo dalla realizzazione di bozze a matita per trovare una buona idea. Per cercare originalità e nuovi input è necessario prima di tutto procurarsi una buona documentazione, eventualmente scaricando materiale e immagini da internet, oppure da giornali e riviste aiutando la nostra fantasia a prendere forma senza però dimenticarci che anche l’osservazione della realtà rimane un ottima fonte per aprire la propria mente. A volte anche le cose più inutili possono rivelarsi al contrario molto efficaci.

Imparare a disegnare loghi inoltre necessita di saper utilizzare software come photoshop o illustrator,

la differenza fra questi due tipi di programmi è che con photoshop si ha possibilità di creare loghi molto più artistici in quanto vi sono pennelli di qualsiasi misura forma e morbidezza che fornisce ampia gamma di utilizzo all’illustratore per ottenere un elevata qualità pittorica. Ma lo svantaggio rispetto ad illustrator è nella qualità dell’immagine, che se ingrandita tende a sgranare. Illustrator, infatti, offre una qualità del segno maggiore a qualsiasi tipo di dimensione, perché non si basa su quadratini minuscoli come i pixel di photoshop, ma si basa invece su un sistema matematico di algoritmi che permettono di tenere la qualità perfetta del segno a qualsiasi tipo di dimensione. Per quanto riguarda il colore è utile per tinte piatte o con poche sfumature, perché maggiormente complesso per la gestione, al contrario di photoshop. Quindi entrambi i software sono indispensabili ma ciascuno pensato per uno specifico utilizzo. Per cui

imparare a disegnare loghi rappresenta una nuova sfida

per chi cerca di farsi spazio nel mondo della creatività, ma se la passione e la voglia di crescere ti spingono a non arrenderti e non mollare mai, prima o poi la tenacia ti ripagherà di tutta la tua fatica!

Se ti è piaciuto questo articolo ti invito a condividerlo con i tuoi amici, e se vuoi lasciarmi un tuo commento ne sarei felice!

Pubblicato in disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, gioca e impara, giochi | Contrassegnato , | Lascia un commento

Un natale colorato

Come da tradizione anche quest’anno le festività natalizie si avvicinano sempre di più. Con il passare dei giorni le nostre città iniziano ad abbellirsi con addobbi, festoni, lucine che illuminano intere strade, alberi di natale in piazza, vetrine di negozi a tema, dolcetti, panettoni, giocattoli, pupazzi raffiguranti babbo natale. Il tutto si trasforma in un magico momento per ritrovare il piacere di stare con la propria famiglia e i propri cari nella spensieratezza. Per i bambini un natale colorato è la realizzazione dei propri sogni, in quanto l’emozione e l’attesa per l’arrivo di babbo natale vestito con il suo classico costume rosso e la slitta volante trainata da renne, diventa un appuntamento immancabile.

un natale coloratoFra i tanti regali la maggior parte dei bambini riceve giocattoli e dolciumi, mentre per i più intellettuali e appassionati , scartare un pacco regalo contenente un bel quaderno da disegno, oppure un libro illustrato, significa soddisfare la loro voglia di conoscenza attraverso la magia della lettura per dare più

lustro ad un natale colorato e coinvolgente .

L’illustrazione rimane un punto di forza nell’approccio ai libri per bambini, perché non finisce mai di stupire, non c’è limite alla fantasia, un natale colorato che si priva di questa possibilità appare più sbiadito e meno interessante. Nel periodo natalizio quasi tutti aspettano regali sotto l’albero, ma nel vero spirito del periodo questa festa ci ha anche abituato ad assumere un atteggiamento più caritatevole verso chi è più sfortunato di noi, offrendo un aiuto alle comunità e le associazioni di volontariato.

Un natale colorato dunque è fatto di scambio d’affetti,

un sorriso, una carezza un gesto d’ amore verso chi per mille motivi non può o non ha possibilità di viverlo come vorrebbe. Tutti noi amiamo stare davanti ad un caminetto che ci riscalda mentre fuori il tempo non si ferma mai, e il freddo prende il sopravvento regalandoci a volte magnifici scorci innevati (c’è gioco più bello del passare una giornata a fare pupazzi di neve con i nostri bambini ? ). Un natale colorato ci coinvolge e ci passa davanti con i suoi mille colori e le sue mille sfumature raccontandoci della nascita di un bambino chiamato Gesù che cambierà la storia del mondo portando con sé un messaggio d’amore fra gli esseri umani. Un natale colorato fa brillare nel cielo una stella cometa che risplende di una luce sincera, seguita da un coro di stelle che inviano messaggi d’amore al nostro cuore, e che riscalda i nostri bambini mentre dormono e si preparano attraverso i loro sogni ad affrontare un dolce risveglio che ai loro occhi, ancora impigriti prende le sembianze di una slitta trainata da renne volanti tintinnante di campanellini.

Con un natale colorato attraverso il disegno

possiamo capirne l’importanza per trasmettere serenità e piacevole passatempo che ci aiuta a ritrovare il bambino che è dentro ognuno di noi, senza curarci dei problemi che la quotidianità ci costringe ad affrontare, ma preoccupandoci solo di posare la nostra mano sopra quella di un bambino che impugna un pennarello, per guidarlo alla realizzazione dei suoi sogni.

Ti è piaciuto questo articolo? Dimmi cosa ne pensi, e se vuoi condividilo con i tuoi amici!

Pubblicato in album-giochi, disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, dolci, gioca e impara, giochi, Senza categoria | Contrassegnato , , | Lascia un commento

Disegnare personaggi per bambini

Oggi rispetto agli anni passati, la qualità grafica in generale è notevolmente aumentata grazie anche al prezioso supporto delle nuove tecnologie. La mia voglia di raccontare il mondo della fantasia mi stimola ogni giorno a trovare nuovi argomenti e spunti da condividere con le persone che mi seguono e che nutrono il mio stesso interesse. Fra le tante cose vorrei iniziare a introdurre l’argomento con una piccola linea guida per insegnare a disegnare personaggi per bambini. Naturalmente è impossibile spiegarlo bene in poche righe scritte, in quanto sarebbe necessario un approfondimento più ampio. Infatti per sopperire ho intenzione di cominciare molto presto a realizzare video in cui mostrare come avviene la costruzione di un personaggio.

Saper disegnare personaggi per bambini richiede grande creatività.

Il primo passo da fare dopo aver letto la sceneggiatura o il racconto da illustrare è quello di iniziare a tirar giu le prime idee, abbozzando con la matita i personaggi che si possono adattare in maniera credibile al ruolo che li vedrà protagonisti. Disegnare personaggi per bambini fa si che anche l’illustratore vada ad immedesimarsi nel suo personaggio come se stesse recitando in prima persona.
Per ampliare la gamma creativa di espressioni facciali, mi sembra utile ricordare l’esempio dei cartoonist della scuola disneyana che spesso utilizzavano uno specchio per riflettere la propria immagine del viso, riportandola nel disegno dei loro personaggi e accentuandone le caratteristiche espressive laddove era richiesto, per rendere più divertente la sequenza animata.

disegnare personaggi per bambini

Erano esperimenti che contribuivano a scoprire nuovi trucchi per l’animazione e per dare un evoluzione alle tecniche che si utilizzavano.
Quando si devono disegnare personaggi per bambini bisogna tener conto della “semplicità” delle linee. In genere si lavora sopratutto su uno stile che abbia una leggibilità grafica di impatto immediato in maniera che il bambino possa riconoscersi in lui senza difficoltà, quindi particolare attenzione va data alla forma degli occhi preferibilmente grandi, un sorriso smagliante e accentuato per renderlo più simpatico, forma del corpo arrotondata e morbida, sguardo buffo, tutto questo offre al disegnatore la possibilità di giocare con estrema facilità sui dettagli, adattandolo meglio ad ogni tipo di situazione.

disegnare personaggi per bambini impone grande abilità nella scelta dei colori dal punto di vista cromatico.

In genere il colore quando si illustra un libro per bambini, è in grado di alzare la qualità anche del 50% . Chiaro che per puntare ad un immagine di alto livello l’attenzione deve sempre essere rivolta a tutte le principali fasi della lavorazione perché limitarsi a fare solo un bel disegno a matita o una bella rifinitura non sono sufficienti.

L’illustratore deve disegnare personaggi per bambini

creando intorno ad essi un ambientazione ed un mondo in cui si possano muovere e interagire con estrema disinvoltura. Evitare di fare inquadrature che vadano a tagliare primi piani ed evitare di cercare inquadrature troppo sofisticate con una miriade di colori e di sovrapposizioni di personaggi che creerebbe disturbo alla lettura del bambino. Le componenti per disegnare personaggi per bambini sono semplicità, chiarezza, colori brillanti, morbidezza del segno, una buona descrizione e originalità!

Fammi sapere cosa ne pensi di questo articolo e se ti va condividilo con i tuoi amici!

Pubblicato in album-giochi, disegni da colorare, disegni da stampare e colorare, fumetti | Contrassegnato , , , | Lascia un commento